Pianificazione Organizzata Stampa E-mail

IL SESTO PRINCIPIO E': LA PIANIFICAZIONE ORGANIZZATA

A questo punto avrete determinato il vostro desiderio, e individuato con precisione il vostro obiettivo.
Prepariamo perciò il piano per la sua realizzazione, proprio in base ad un programma di lavoro.
"Voi avete appreso che tutto ciò che l'uomo crea o acquisisce inizia sotto forma di desiderio; il desiderio viene portato, nel primo tratto del suo cammino dall'astratto al concreto, nella fucina delle immaginazioni, dove si creano e si preparano i piani per la sua realizzazione".

 

DOVETE AVERE UN PIANO

Precedentemente vi è stato detto di attenervi a sei mosse precise e pratiche, come primo passo per tradurre il desiderio di ciò che volete nel suo equivalente fisico, una di queste mosse è la preparazione di un piano, pratico e preciso, con il quale potrete effettuare detta trasformazione.

 

ACQUISITE LE QUALITA' DEL COMANDO

Secondo Napoleon Hill, undici sono le qualità del comando:

1. Coraggio incrollabile
2. Autocontrollo
3. Profondo senso di giustizia
4. Fermezza di decisione
5. Precisione di Piani
6. Abitudine di fare di più di quanto ci venga retribuito
7. Una piacevole personalità
8. Simpatia e comprensione
9. Padronanza dei dettagli
10. Volontà di assumersi piena responsabilità e...
11. Collaborazione.

Il tempo che dedicherete alla Pianificazione Organizzata è il più importante e il meglio speso.
E' ovvio che un uomo senza un piano da seguire è come una nave senza rotta, senza un luogo in cui recarsi, con la probabilità di un disastro.

 

PIANIFICAZIONE ORGANIZZATA

Ormai vi è ben chiaro che tutto ciò che l'uomo crea od acquisisce comincia sotto forma di desiderio, e che questo si trasforma da astratto in concreto nel laboratorio dell'immaginazione, dove vengono creati ed organizzati i piani per la sua realizzazione.
Se il primo programma o piano non funziona con successo, sostituitelo con un altro, e così via finché non ne troverete uno veramente valido.
Non si può raggiungere il successo con dei piani che non siano pratici e funzionali.
Ricordate che se un piano fallisce, si tratta di un fallimento temporaneo, non definitivo, vuol dire solo che dovete cambiarlo, e perseverare.
Nessun uomo è realmente frustrato, finché non lo è nella propria mente.
Si conoscono molte persone che hanno avuto successo, ma non si è in grado di sapere quanti ostacoli e fallimenti abbiano dovuto superare per ottenerlo.
Nessuno può pensare di raggiungere la propria meta senza aver subito qualche insuccesso temporaneo.

Vediamo ora alcune delle principali cause che non consentono alle persone di effettuare validi piani organizzati:

1. Mancanza di obiettivi precisi;
2. Mancanza di ambizione per emergere sulla mediocrità;
3. Mancanza di autodisciplina;
4. Procrastinazione;
5. Mancanza di perseveranza;
6. Atteggiamento Mentale Negativo;
7. Desiderio di avere "qualcosa per niente";
8. Mancanza di potere di decisione;
9. Una o più delle sei paure base;
10. Eccessiva prudenza;
11. Superstizioni e pregiudizi;
12. Mancanza di concentrazione negli sforzi;
13. Mancanza di entusiasmo;
14. Intolleranza;
15. Incapacità di collaborazione con gli altri;
16. Egoismo e vanità.

Esaminate attentamente questo elenco, ed utilizzatelo per individuare i vostri punti deboli, diventatene consapevoli ed eliminateli se volete arrivare a sviluppare programmi validi che vi consentano di raggiungere la vostra meta.

Sviluppate quindi uno o più piani e mettetevi in azione senza indugio tenendo ben presente che la prima pianificazione e la conseguente gestione, deve essere riservata al vostro tempo.

 

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I Cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information